Tumori testa-collo
XVII Congresso Nazionale SIRN
Amsterdam congress

Rischio teratogeno dopo assunzione dell’antiepilettico Valproato durante la gravidanza


Il rischio di malformazioni congenite nei neonati di madri che hanno assunto durante la gravidanza il farmaco antiepilettico Valproato di sodio (sale sodico dell’Acido Valproico; in UK: Epilim ; in Italia Depakin ) è 2-3 volte maggiore che nella popolazione generale.

Nelle madri che hanno assunto Valproato di sodio è stata osservata una maggiore incidenza di malformazioni congenite a carico del feto, tra cui: dismorfia facciale, ipospadia e malformazioni multiple, soprattutto agli arti.

Due studi epidemiologici , retrospettivi , hanno anche ipotizzato un’associazione tra l’esposizione intra-uterina al Valproato di sodio ed il rischio di ritardo nello sviluppo.

Il Valproato di sodio è un antiepilettico che viene impiegato nei pazienti con epilessia generalizzata con o senza mioclono o fotosensibilità. ( Xagena 2003 )

Fonte: MHRA



Indietro