Neurobase.it
Tumori testa-collo
Xagena Mappa
Medical Meeting

Alte dosi di Midazolam per infusione nello stato epilettico refrattario


Uno studio ha confrontato due protocolli di trattamento con dosi basse versus alte di Midazolam per via endovenosa continua ( cIV-MDZ; Ipnovel ).

Sono stati confrontati adulti con stato epilettico refrattario trattato con un protocollo con alte dosi di Midazolam per via endovenosa continua ( n=100; 2002-2011 ) con adulti trattati con una precedente più bassa dose di Midazolam per via endovenosa continua ( n=29; 1996-2000 ).

Sono stati raccolti dati sulle caratteristiche di base, le dosi di Midazolam per via endovenosa continua, il controllo delle crisi, il decorso ospedaliero e l'esito.

La dose media massima di Midazolam per via endovenosa continua è stata di 0.4 mg/kg/h per il gruppo ad alto dosaggio e 0.2 mg/kg/h per il gruppo a basso dosaggio ( P minore di 0.001 ) con analoga durata dell'infusione.

Il tempo medio dall’insorgenza dello stato epilettico all’inizio della somministrazione di Midazolam per via endovenosa continua è stato di 1 giorno per il gruppo ad alto dosaggio e di 2 giorni per il gruppo a basso dosaggio ( P=0.016 ).

Le convulsioni da astinenza ( verificatesi entro 48 ore dalla sospensione di Midazolam per via endovenosa continua ) sono state meno frequenti nel gruppo ad alto dosaggio ( 15% vs 64%, odds ratio, OR=0.10 ).

Il fallimento di Midazolam per via endovenosa continua ( pazienti che hanno avuto necessità di passare a un diverso farmaco antiepilettico ) e le complicanze ospedaliere non sono state differenti tra i due gruppi.

L'ipotensione è stata più frequente alle dosi più alte di Midazolam per via endovenosa continua ma non è stata associata a un esito peggiore.

La mortalità alla dimissione ospedaliera è stata più bassa nel gruppo ad alto dosaggio ( 40% vs 62%, OR=0.34 ).

In conclusione, il trattamento con Midazolam per via endovenosa continua ad alte dosi dello stato epilettico refrattario può essere eseguito in modo sicuro, è associato a un tasso di crisi epilettiche più basso dopo la sospensione di Midazolam per via endovenosa continua e può essere associato a una più bassa mortalità rispetto ai protocolli a basso dosaggio tradizionali. ( Xagena2014 )

Fernandez A et al, Neurology 2014; 82: 359-365

Neuro2014 Farma2014


Indietro