Neurobase.it
Tumori testa-collo
XagenaNewsletter
Xagena Mappa

Levetiracetam versus Fenitoina per il trattamento di seconda linea dello stato epilettico convulsivo pediatrico: studio EcLiPSE


La Fenitoina è l'anticonvulsivante per via endovenosa di seconda linea raccomandato per il trattamento dello stato epilettico convulsivo pediatrico nel Regno Unito; tuttavia, alcune prove suggeriscono che Levetiracetam ( Keppra ) possa essere una alternativa efficace e più sicura.

Lo studio EcLiPSE ha confrontato l'efficacia e la sicurezza della Fenitoina e di Levetiracetam per il trattamento di seconda linea dello stato epilettico convulsivo pediatrico.

Questo studio clinico randomizzato in aperto è stato condotto presso 30 Dipartimenti di emergenza del Regno Unito.
I partecipanti di età compresa tra 6 mesi e meno di 18 anni, con stato epilettico convulsivo che richiedeva trattamento di seconda linea, sono stati assegnati in modo casuale a ricevere Levetiracetam ( 40 mg/kg in 5 minuti ) o Fenitoina ( 20 mg/kg per almeno 20 minuti ), stratificato per Centro.

L'esito primario era il tempo dalla randomizzazione alla cessazione dello stato epilettico convulsivo, analizzato nella popolazione intention-to-treat modificata, escludendo i pazienti che non avevano richiesto il trattamento di seconda linea dopo la randomizzazione e quelli che non avevano fornito il consenso.

Tra il 2015 e il 2018, sono stati valutati 1.432 pazienti per l'ammissibilità. Dopo l'esclusione di pazienti non ammissibili, 404 pazienti sono stati assegnati in modo casuale.
Dopo l'esclusione di coloro che non hanno richiesto il trattamento di seconda linea e quelli che non hanno acconsentito, sono stati trattati e avevano dati disponibili 286 partecipanti randomizzati: 152 assegnati a Levetiracetam e 134 a Fenitoina.

Lo stato epilettico convulsivo è terminato in 106 bambini ( 70% ) nel gruppo Levetiracetam e in 86 ( 64% ) nel gruppo Fenitoina.

Il tempo mediano dalla randomizzazione alla cessazione dello stato epilettico convulsivo è stato di 35 minuti nel gruppo Levetiracetam e di 45 minuti nel gruppo Fenitoina ( hazard ratio, HR=1.20, P=0.20 ).

Un partecipante che ha ricevuto Levetiracetam seguito da Fenitoina è morto a seguito di un edema cerebrale non-correlato a nessuno dei due trattamenti.

Un partecipante che ha ricevuto Fenitoina ha avuto gravi reazioni avverse correlate al trattamento in studio ( ipotensione considerata immediatamente pericolosa per la vita, una reazione avversa grave, e aumento delle convulsioni focali e riduzione della coscienza considerate clinicamente significative, una sospetta reazione avversa grave inaspettata ).

Sebbene Levetiracetam non fosse significativamente superiore alla Fenitoina, i risultati, insieme ai profili di sicurezza precedentemente riportati e la relativa facilità di somministrazione di Levetiracetam, suggeriscono che potrebbe essere una alternativa appropriata alla Fenitoina come anticonvulsivante di prima scelta, di seconda linea nel trattamento della stato convulso epilettico pediatrico. ( Xagena2019 )

Lyttle MD et al, Lancet 2019; 393: 2125-2134

Neuro2019 Pedia2019 Farma2019


Indietro